Download Prokofiev, L'impeto PDF

TitleProkofiev, L'impeto
File Size18.3 MB
Total Pages122
Document Text Contents
Page 1

Liceo cantonale di Locarno

Lavoro di maturità in musica
2015-16

Prokofiev, L’impeto

Dalla foga aggressiva delle sonate di guerra alla lirica struggente del
balletto di Romeo e Giulietta

Alessandro Chiappini

seguito da
Francesca Dellea

Page 61

4.4. LA SEMPLICITÀ DI PROKOFIEV 61

Concerto n.5 op.55. Mov. 3.

musica sovietica, dove l’autore illustra un suo ulteriore rinnovamento stilisti-
co, segnando un’altra volta un stacco col passato: il Prokofiev intellettuale

Page 62

62 CAPITOLO 4. ESPEDIENTI COMPOSITIVI

cosmopolita, decide ora, forse in vista del suo rimpatrio, di orientare la sua
musica verso la società di massa sovietica:

Per molti compositori sovietici è oggi questione di grande
importanza quale musica si debba scrivere. Ho molto riflettu-
to su questo problema negli ultimi anni e credo che la seguente
soluzione possa essere quella giusta.

Quel che occorre è innanzitutto della grande musica, della mu-
sica, cioè, che tanto nella forma quanto nel contenuto risponda
alla grandezza dell’epoca. Essa dovrebbe costituire uno stimolo
per il nostro sviluppo musicale e rivelare la nostra realtà all’e-
sterno. Disgraziatamente c’è per i moderni compositori sovietici
il serio pericolo di diventare provinciali.

Allo stesso tempo, volgendo la sua attenzione sulla musica se-
ria, significativa, il compositore avrà presente che nell’Unione So-
vietica la musica si indirizza a milioni di persone prive in passato
o quasi di ogni contatto con essa: il nuovo, immenso uditorio che
il moderno compositore sovietico dovrà sforzarsi di raggiungere.

Quanto al tipo di musica che necessita di più, penso sia quella
che chiamerò “leggermente seria” o “seriamente leggera”. Non è
certo cosa agevole trovare il linguaggio conveniente. Esso dovrà
essere innanzitutto melodico, e dalla melodia chiara e semplice,
senza per altro cadere nel derivato o nel triviale. Per molti com-
positori è già piuttosto difficile trovare qualsiasi tipo di melodia,
una melodia che presa in sé abbia una qualche definita funzione
da svolgere. Lo stesso vale per la tecnica e la forma, che esigono
chiarezza e semplicità, ma non alcunché stereotipo. E ciò può
esser raggiunto soltanto dopo che il compositore sia divenuto pa-
drone dell’arte di comporre seriamente, significativamente, che è
la premessa indispensabile per acquisire la tecnica di esprimersi
in termini semplici e tuttavia originali.

Se mi si chiedesse come classificherei la mia musica porrei
nel primo gruppo le sinfonie, il Canto sinfonico, Sul Dniepr e
pochi altri lavori la cui forma rappresenta un taglio definitivo con
il passato e che può creare qualche difficoltà anche ai maggiori
interpreti. Nel secondo gruppo porrei il Luogotenente Kijé e Le
notti egiziane (da cui ho tratto delle suite sinfoniche) ed anche i
canti per collettività agricole che sto ancora scrivendo per Radio
Mosca.12

12Piero Rattalino, Sergej Prokofiev: la vita..., Zecchini Editore, 2003, pp. 159-160.

Page 121

Bibliografia

[1] Franco Abbiati, Storia della musica: Il Novecento, volume 4,
Garzanti Editore, 1974.

[2] Karen Bennett, Prokofiev’s Romeo and Juliet and Socialist Realism:
a Case-Study in Inter-semiotic Translation, Catholic University of Por-
tugal, 2008. (http://repositorio.ul.pt/bitstream/10451/5855/1/
Postprint%20Prokofiev%20and%20Socialist%20Realism.pdf )

[3] Boris Berman, Prokofiev’s Piano Sonatas, Yale University Press,
2008.

[4] Carolyn Zoe Brouthers, Prokofiev’s Romeo and Juliet and Cin-
derella: A Comparison of Leads, 2011. (https://etd.ohiolink.edu/
!etd.send_file?accession=bgsu1308069446&disposition=inline )

[5] Vincenzo Buttino, Invito all’ascolto di Prokofiev, Mursia, 2000.

[6] Sergey Prokofiev, Serge Shilfstein e Rose Prokofieva, Ser-
ghei Prokofiev: Autobiography, Articles, Reminescences, The Minerva
Group, Inc., 2000.

[7] Piero Rattalino, Sergej Prokofiev. La vita, la poetica, lo stile, Volume
9, Zecchini, 2003.

[8] Fred Gustav Sahlmann, The Piano Concertos of Serge Prokofiev; A
Stylistic Study, Eastman School of Music - Sibley Music Library, 1966.
(http://hdl.handle.net/1802/4006 )

[9] William Shakespeare, Romeo e Giulietta, Agostino Lombardo
(a cura di), volume 2088, Feltrinelli, 1998.

[10] Elvidio Surian, Manuale di storia della musica, vol. iv: il Novecento,
Rugginenti Editori, 2007.

121

Page 122

[11] Wikipedia, Music of Russia ––– Wikipedia, the free encyclopedia, 2015.
[Online; in data 10-agosto-2015].

[12] Wikipedia, Musica moderna ––– Wikipedia, l’enciclopedia libera, 2015.
[Online; in data 9-agosto-2015].

[13] Wikipedia, Romeo and Juliet (Prokofiev) ––– Wikipedia, the free
encyclopedia, 2015. [Online; in data 2-dicembre-2015].

[14] Wikipedia, Sonata ––– Wikipedia, l’enciclopedia libera, 2015. [Online;
in data 12-agosto-2015].

[15] Vocabolario Treccani. (http://www.treccani.it/vocabolario/)

[16] Enciclopedia Treccani. (http://www.treccani.it/enciclopedia/)

Figura in copertina: https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/736x/
9c/33/fb/9c33fb2337bdd813d5649bedc43a74d5.jpg
Figura a pagina 31: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/
1/1a/Prokofiev_shostakovich_khachaturian.jpg
Figura a pagina 108: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/
thumb/4/41/Hammer_and_sickle_red_on_transparent.svg/2000px-Hammer_
and_sickle_red_on_transparent.svg.png
Partitura in copertina : http://petruccilibrary.ca/download.php?
file=files/imglnks/caimg/5/5d/IMSLP104938-PMLP187144-Prokofiev_-
_Symphony_No._5__Op._100__Leeds_orch._score_.pdf
Partitura a pagina 58: http://petruccilibrary.ca/files/imglnks/
caimg/4/4e/IMSLP38292-PMLP84534-14663895-Prokofiev-Piano-Concerto-
No2-2-Pianos.pdf
Partitura alle pagine 59 e 61: http://petruccilibrary.ca/files/
imglnks/caimg/0/06/IMSLP00304-Prokofiev_-_Piano_Concerto_no_5_op_
55_-_2_Piano_s.pdf
Partiture capitolo 6: http://petruccilibrary.ca/files/imglnks/caimg/
4/4d/IMSLP00174-Prokofiev_-_Sonate_no_6_op_82.pdf

122

Similer Documents