Download bulloni STRUTT ACCIAIO PDF

Titlebulloni STRUTT ACCIAIO
TagsCivil Engineering Applied And Interdisciplinary Physics Structural Engineering Mechanical Engineering
File Size61.4 KB
Total Pages6
Document Text Contents
Page 1

1

ESEMPIO 1: giunto a cerniera con squadrette d’anima
(Aggiornato al D.M. 14-1-2008)

Si determini la massima reazione che il giunto a cerniera mostrato in figura è in grado

di sopportare. Si illustrano due modelli di calcolo equilibrati con diverse posizioni

della cerniera. Il modello di calcolo più usato è quello indicato con a).

Page 2

2

Modello di calcolo a): cerniera in corrispondenza dell’intersezione del piano

verticale di simmetria della trave con l’ala della colonna. Questa soluzione è la più

usata ed è caratterizzata da bulloni che lavorano solo a taglio.



























La reazione d’appoggio R della trave si distribuisce in parti uguali sulle due

squadrette. Quindi su ciascun foro si hanno le reazioni (vedi figura):

4
R

V1 d
e

2
R

H 11 sulla bullonatura 1-1

4
R

V2 d
e

2
R

H 22 sulla bullonatura 2-2

Poiché e1=e2=50mm e d=60 mm, si ottiene

4/RVV 21 60
50

2
R

HH 21

di risultante: R486.0VHFF 21
2
121

La verifica allo stato limite ultimo va eseguita in base a:

1. resistenza di progetto a taglio dei bulloni

2. resistenza di progetto a rifollamento

Page 3

3



1. Resistenza di progetto a taglio dei bulloni [NTC – DM 14-1-2008 eq. (4.2.57)]

kN68.37
Af6.0

F
2M

restb
Rd,v

con ftb=500 N/mm
2

Ares=157 area resistente M16

M2=1.25 coeff. di sicurezza delle unioni bullonate

La forza che sollecita il bullone deve essere minore della resistenza:

kN68.37R486.0F1 kN53.77R



2. Resistenza di progetto a rifollamento [NTC eq. (4.2.61)]

La zona più debole è costituita dall’anima della trave che ha uno spessore minore

(6,5mm) ed è soggetta alla forza di rifollamento maggiore, pari a 2F1.

kN4.62
tdfk

F
2M

tk
Rd,b

con ftk=360 N/mm
2 resistenza ultima dell’acciaio trave

d=16 mm diametro del bullone

t=6.5 mm spessore dell’anima della trave

833.01;39.1
360
500

f
f

;833.0
183

45
d3

e
min

tk

tb

0

1


5.2;4.87.1
18

658.2
7.1

d
e8.2

mink
0

2
=2.5

essendo: d0=16+2=18 mm diametro del foro

p1=60 mm interasse fra i bulloni

e1=45 mm distanza dal centro del foro all’estremità

dell’anima nella direzione della forza (>1.2d0).

Page 4

4


Si noti che per e1 si è utilizzata la distanza dal bordo in direzione orizzontale perché il

bullone è sollecitato dalla forza F1 e la rottura avviene secondo le linee tratteggiate.

Si ricava quindi il valore massimo della reazione R che il giunto può trasmettere:

Rd,b1 FF2 kN4.62R486.02 kN2,64R

La condizione più restrittiva è la verifica a rifollamento dell’anima della trave, e

quindi la reazione massima all’appoggio deve essere:

kN2.64R d.E

Poiché è condizionante la verifica a rifollamento dell’anima della trave, potrebbe

essere conveniente adottare il modello di calcolo con cerniera in corrispondenza della

bullonatura 1-1 (schema b).

Page 5

5

Modello di calcolo b): cerniera in corrispondenza della bullonatura 1-1.

Bullonatura 1-1: soggetta a taglio

Bullonatura 2-2: soggetta a taglio, torsione e flessione



Azioni su ciascun foro:


4
R

VV 21


d
e

2
R

H 22

d
e

2
R

F 12



La verifica del giunto non è più governata,

come nel caso a), dal rifollamento

dell’anima della trave, ma dalla verifica a

trazione e taglio del bulloni 2-2.

Infatti i bulloni 2-2 sono sollecitati da una

forza di taglio uguale al caso precedente

(risultante di V2 e H2) dovuta alla combinazione di taglio e torsione e dalla trazione

F2 associata all’azione flettente.

La sezione del bullone 2 è soggetta al taglio:

R486.0VHF 22
2
2Ed,v

E alla trazione:

R417.0
60
50

2
R

d
e

2
R

F 1Ed,t

uguale a H2, essendo e1=e2.

Utilizzando la relazione (4.2.65) delle NTC per azione combinata di taglio e trazione:

1
F4.1

F
F
F

Rd,t

Ed,t

Rd,v

Ed,v

Poiché:

Similer Documents